Piancastagnaio. Crastatone: divieto di somministrazione di alcolici e superalcolici dalle una di notte alle sei del mattino

Amiatanews (Marco Conti): Piancastagnaio 27/10/2017
Una nuova ordinanza ha spostato di un’ora l’inizio del divieto, precedentemente previsto alla mezzanotte
Fermo restando gli articoli del Codice Penale relativamente ai minori di anni 16 e 18, la violazione della presente ordinanza comporta l’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da un minimo di 250 Euro a un massimo di 1000 Euro.

A modifica e integrazione dell’Ordinanza n° 24 del 23/10/2017, pubblicata sull’Albo Pretorio On Line e diffusa anche presso le attività commerciali pubbliche come bar e ristoranti, il Comune di Piancastagnaio, ha emanata e pubblicata una nuova ordinanza n° 27 del 26/10/2017  modifica della precedente, relativamente il “Divieto di vendita e somministrazione di alcolici in occasione della 51ª edizione del Crastatone.”
Nella nuova ordinanza, si legge nel testo che “su tutto il territorio comunale di Piancastagnaio, il divieto di vendere e di somministrare bevande alcoliche e superalcoliche di qualunque gradazione, è stato spostato dalle 24:00 alle ore 1 fino alle 6:00 dei giorni 27 28 29 31 ottobre e 1 novembre 2017”, ovvero i giorni del Crastatone 2017
Inoltre, si legge nell’ordinanza, è fatto divieto su tutto il territorio comunale nei giorni 27 28 29 31 ottobre e 1 novembre 2017, l’utilizzo di contenitori in vetro al di fuori dei locali dove è consentita la somministrazione e comunque sul suolo pubblico.
E ancora si puntalizza come i
divieti si estendono anche a tutte le miscele di bevande contenenti detti alcolici anche in quantità limitata o diluita.

Nel testo si evidenzia come fermo “restando il divieto di somministrazione delle bevande alcoliche ai minori di anni 18, già previsto e punito dall’articolo 689 del Codice Penale e l’eventuale applicazione delle sanzioni penali per i minori di anni 16 e amministrative previste dalle leggi in vigore per i minori degli anni 18, la violazione della presente ordinanza comporta l’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da un minimo di 250 Euro a un massimo di 1000 Euro.”

Tutto il testo è disponibile su: http://piancastagnaio.albopretorio-online.com/public/files/ORD.%20SIND.%2027%20MOD.%20E%20INTEG.%20ORD.%2024.pdf

Print Friendly, PDF & Email
CondividiEmail this to someoneShare on Facebook5Share on Google+0Tweet about this on TwitterPrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *